Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento (informativa). Proseguendo la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. OK
NUMERO VERDE
800.065.510
I.F.R.C.
Member
Oggi: 13-08-2020

Ricordi di...



Andrea

Ero solo un bambino di 6 anni infreddolito e spaventato, quando una notte per la reazione allergica ad un farmaco ho visto la morte in faccia. Ho dimenticato i volti dei medici che per quasi un mese si sono presi cura di me, ma non ho dimenticato quel volontario e la croce rossa che aveva sulla schiena che mi ha preso in braccio e di corsa mi ha caricato su una vecchia ambulanza e portato in ospedale.

Oggi, 15 anni dopo, ho deciso di pagare il mio debito nei confronti di quel volontario e delle migliaia di volontari che rappresentava entrando a far parte della nostra Associazione.

Non ho mai rivisto quel volontario e so per certo che non smetterò mai di essere grato alla CRI per quella notte e dopo poco più di 6 anni continuo la mia attività insieme a lei dove serve andando fiero del nostro emblema.

Chiara

Fin dall'età di tre anni mio nonno mi prendeva per mano e mi portava a vedere le ambulanze della Croce Rossa. Mi spiegava tutto e io ci rimanevo male perchè non si poteva vedere attraverso i vetri offuscati. Così un giorno gli dissi :
-"Quando sarò grande entrerò anch'io in Croce Rossa." Passò un po' di tempo e non ci pensai più fino all'età di tredici anni, quando la "mia vecchia cara" scuola media organizzò una visita alla ... Croce Rossa.

Ricordo che era un sabato mattina , andammo in C.R.I. ed alcuni volontari ci spiegarono l'associazione, ci fecero visitare la sede e ... provare alcuni presidi delle ambulanze.
Vuoi per la novità, io da quel giorno volli entrare a far parte del mondo del soccorso. La scelta fu abbastanza sofferta perchè dovetti aspettare la maggior età prima di poter entrare a far parte dei Volontari del Soccorso perchè nel mio Comitato la componente Giovani non era presente, così appena compii i diciotto anni mi iscrissi subito.

Oggi sono sei anni che faccio parte di questa nobile idea che illuminò Henry Dunant ed è la scelta più bella e più significativa che ho fatto nella mia vita . Niente secondo me può sostituire il sorriso di un paziente e vedere le varie sfaccettature della vita altrui aiuta ad apprezzare meglio la mia. GRAZIE CROCE ROSSA!!!!

Chiedi al webmaster per l'inserimento di una testimonianza

Webmaster Edoardo Vignati